fbpx

Vulnamin Crema

Vulnamin® Crema è un Medical Device di classe II b CE 0373.

Di origine animale, può essere utilizzata come coadiuvante per facilitare la cicatrizzazione di ferite sulle quali non è possibile intervenire mediante sutura e che hanno leso il derma, come ferite ulcerose croniche, ustioni gravi, piaghe da decubito.


Vulnamin ® Crema è infatti una medicazione interattiva a base di sodio jaluronato e aminoacidi costitutivi del collagene che favorisce la formazione di tessuto di granulazione e la rigenerazione tissutale.

Aree terapeutiche
APPLICAZIONI
Lesioni acuteUlcere croniche

Vulnamin® è un dispositivo medico invasivo destinato a coadiuvare il processo di reintegrazione cellulare per favorire una veloce guarigione delle ferite.

Grazie alla sua azione favorisce la ricostruzione del tessuto connettivo e la conseguente rigenerazione delle cellule epiteliali.


Vulnamin® stimola la neoangiogenesi, anche in aree difficili, inducendo la formazione di tessuto di granulazione. Favorisce l’espressione di e-NOS (monossidodi azoto sintetasi endoteliale) e TGFβ1 (Transforming Growth Factor); questo induce una modulazione delle iNOS (monossido di azoto sintetasi inducibile) che riduce l’infiltrato infiammatorio. Al contempo TGFβ1 stimola i fibroblasti a produrre collagene.

Applicare uno strato di crema commisurato all’estensione della ferita.

 

Sul fatto ulcerativo eseguire la medicazione con una frequenza variabile in base all’estensione della ferita ed alla rapidità di assorbimento di Vulnamin® .

 

A differenza di molte delle sostanze astringenti che determinano vasocostrizione, dei saponi che possono generalmente provocare edemi o disidratazione, o delle frizioni con alcol che possono arrecare danno rimuovendo i grassi del tessuto cutaneo rendendo la pelle più secca e più facile alle screpolature, Vulnamin® crema favorisce l’eliminazione dei tessuti necrotici e protegge l’integrità della cute.

 

Mantenere sotto osservazione continua la lesione.

 

L’intervallo tra i cambi di medicazione dipende essenzialmente dallo stato della ferita. Inizialmente possono essere necessarie sostituzioni giornaliere. Dopo alcuni giorni l’intervallo tra i cambi di medicazione può essere esteso fino ad un massimo di 3 giorni.

Tubo da 50 g. 

 

Vulnamin® crema contiene: Glicina: 1,00% L-Prolina: 0,75% L-Leucina: 0,15% L-Lisina: 0,10% Sodio Jaluronato: 1,33% Acqua depurata: 82,27% Eccipienti: 14,4%

  • Prima di effettuare qualsiasi medicazione occorre lavarsi bene le mani.
  • Allontanare eventuale materiale estraneo con soluzione fisiologica spruzzando dall’interno della ferita verso l’esterno.
  • Dopo aver pulito la zona, si può tamponare la ferita con delle garze sterili per rimuovere l’eventuale eccesso di sangue.
  • Se la lesione non è tale da richiedere ulteriori interventi, dopo aver pulito la ferita applicare Vulnamin® per favorire il processo di guarigione.

 

Contrindicazioni:

 

  • Ipersensibilità accertata verso i componenti.
  • Non sono noti fenomeni di sovradosaggio.
  • Non sono note interazioni con farmaci e sostanze medicinali.
  • Vulnamin® è un prodotto caratterizzato dall’elevata biodisponibilità, tuttavia raramente possono verificarsi reazioni di tipo locale, dovute a fenomeni di ipersensibilizzazione, destinate a risolversi spontaneamente. Si suggerisce comunque di consultare il medico in caso di contestuali trattamenti farmacologici e/o per un utilizzo protratto oltre le 6 settimane.
Bibliografia

Questo è un contenuto riservato. Per accedere ai contenuti
dell’area riservata è necessario effettuare il login oppure registrarsi.